Pubblicato il : 01 Ottobre 20203 tempo di lettura minimo

L’IVA di consegna o l’Imposta sul Valore Aggiunto viene indicata sulle fatture dei costi di consegna dei prodotti acquistati dai clienti. L’azienda dovrà dichiararlo solo in seguito. I termini IVA e TTC sono due termini inseparabili e saprete perché, ma in concreto cos’è l’IVA e TTC?

Cos’è l’IVA alla consegna?

Per definire semplicemente l’IVA o l’Imposta sul Valore Aggiunto, si tratta di un’imposta indiretta che figura sulle fatture di prodotti o servizi forniti da un’azienda. Risale al 1954. Quando un’azienda fattura un prodotto o un servizio a un cliente, il prezzo è quindi comprensivo di IVA. Per l’azienda, questo si traduce in un prezzo al netto delle tasse o in un prezzo comprensivo di tutte le tasse. Il cliente paga quindi il prezzo al netto delle tasse alla fine, poi l’azienda alza il prezzo al netto delle tasse e prende nota dell’IVA su un conto speciale. L’aliquota IVA è di solito del 20%. Per quanto riguarda l’IVA alla consegna, è quindi l’IVA registrata sulle fatture di consegna che può essere classificata come IVA intermedia.

Cos’è il TTC?

Il termine TTC o Toute taxe comprende, applicato sulle fatture di consegna, un prezzo sul quale vengono prese in considerazione tutte le imposte che il cliente deve pagare. Il prezzo comprensivo di tutte le tasse tiene quindi conto dell’IVA o dell’imposta sul valore aggiunto, a differenza del prezzo al netto delle tasse o dell’IVA. Il prezzo al lordo delle tasse è quindi superiore al prezzo al netto delle tasse. Per le consegne, ci possono essere due casi riguardanti il prezzo IVA inclusa, o i costi di consegna che includono la consegna IVA e quindi con un prezzo IVA inclusa esposto, o i costi di consegna che non includono IVA e quindi con un prezzo IVA inclusa che viene sostituito dal prezzo IVA esclusa. Ci possono essere casi in cui le consegne non richiedono tasse.

Calcolo dell’IVA e dell’IVA

Saper calcolare l’IVA è essenziale per le imprese per poter applicare correttamente i prezzi e determinare i giusti margini. Generalmente, quando un’azienda determina il prezzo di un prodotto o servizio, deve aggiungere l’IVA corrispondente al prezzo al netto dell’IVA. È lo stesso processo per i costi di consegna. Potete quindi calcolare l’IVA alla consegna come segue: Importo IVA = prezzo al netto delle imposte x (aliquota 100). Potete anche calcolare il prezzo IVA inclusa come segue: Importo IVA = prezzo IVA esclusa x (1+IVA/100). E il prezzo IVA esclusa è quindi: importo IVA esclusa = prezzo IVA inclusa/(1+IVA/100). I termini IVA e IVA sono quindi inseparabili, perché è nel prezzo IVA inclusa che si trova l’IVA.